AVVISO – ESAMI PER CONDUTTORI DI GENERATORI DI VAPORE – ANNO 2022

A norma del D.M. n. 94 del 7 agosto 2020, e indetta in L’Aquila una sessione di esami per il conferimento dei patentini
di abilitazione per la condotta di generatori di vapore. Gli esami avranno luogo nel periodo maggio/giugno 2022 in
L’Aquila e nella data che sarà fissata dal Presidente della Commissione Esaminatrice e comunicata ad ogni
candidato. Per essere ammessi agli esami è necessario aver compiuto il 18° anno di età ed aver frequentato appositi
corsi di formazione teoricopratica secondo quanto stabilito all’art. 4 del D.M. 7 Agosto 2020 (G.U. n° 242 del
30/09/2020).

LE DOMANDE DI AMMISSIONE AGLI ESAMI, REDATTE SU CARTA LEGALE (bollo da € 16,00), SOTTOSCRITTE
DAL CANDIDATO, DEVONO ESSERE PRESENTATE A MANO O INVIATE A MEZZO RACCOMANDATA AR
(per la quale farà fede la data del timbro postale di spedizione) ALL’ISPETTORATO TERRITORIALE DEL
LAVORO DI L’AQUILA VIALE ALDO MORO 28/D L’AQUILA cap 67100 IMPROROGABILMENTE ENTRO
il 30 APRILE 2022 E DEVONO CONTENERE I SEGUENTI ELEMENTI:

1. Cognome e nome;

2. Luogo e data di nascita;

3. Luogo di residenza (Comune, frazione, via, numero civico, CAP, recapito telefonico);

4. Grado per il quale il candidato intende ottenere l’abilitazione;

5. Dichiarazione di possesso (o non) del patentino per la condotta di generatore di vapore di grado inferiore a
quello richiesto in questa sede di esami.

ALLA DOMANDA DEVONO ALLEGARSI I SEGUENTI DOCUMENTI:

a) Certificato di nascita (non possono essere ammessi agli esami coloro che abbiano compiuto il 70° anno di età);

b) Attestazione di frequenza del corso di formazione teorico pratico di cui all’art. 4 co. 1 del D.M. 07/08/2020;

c) Due fotografie formato tessera di data recente, firmate dal candidato sul davanti;

d) Per i candidati all’ammissione agli esami per il conseguimento del 1° grado di abilitazione: titolo di studio di
cui all’art. 4 D.M. 7 Agosto 2020 (in copia conforme) oppure patentino di abilitazione alla conduzione di
generatori di vapori di 2° Grado conseguito da almeno un anno congiuntamente al certificato d’istruzione
obbligatoria (in copia conforme).

Per i documenti di cui ai punti a) e d) ai sensi dell’art.46 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 è ammessa dichiarazione
sostitutiva da presentarsi anche contestualmente all’istanza di ammissione agli esami (le predette dichiarazioni non
sono più soggette ad autenticazione della sottoscrizione per effetto dell’art. 3, comma 10, della legge 127/1997).

PER L’AMMISSIONE AGLI ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DELL’ABILITAZIONE ALLA CONDUZIONE
DI GENERATORI DI VAPORE E’ NECESSARIO CHE L’ASPIRANTE SIA IN POSSESSO
DELL’ATTESTAZIONE DI FREQUENZA DEL CORSO DI FORMAZIONE TEORICOPRATICA DI CUI
ALL’ART. 4 CO. 1 D.M. 07/08/2020, NEI TERMINI E MODALITA’ SPECIFICATE NELL’ALLEGATO II,
CIASCUNO IN RIFERIMENTO AL GRADO DI PATENTINO CHE SI INTENDE CONSEGUIRE.

Gli esami di abilitazione consistono in prove finalizzate a valutare l’acquisizione, da parte del candidato, delle
necessarie conoscenze teoricopratiche per la conduzione dei generatori di vapore, da effettuarsi su un generatore di
vapore soggetto all’obbligo di conduzione ai sensi del presente decreto.

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento generale sulla protezione dei dati n. 679/2016, si informano gli interessati che il
trattamento dei dati personali da essi forniti in sede di partecipazione alla presente procedura o comunque acquisiti
a tal fine dall ‘Ispettorato Nazionale del Lavoro con sede in Piazza della Repubblica 59, Roma in qualità di Titolare
del trattamento, è finalizzato all’espletamento delle attività, dei compiti e degli obblighi legali di cui al D.M. 7 Agosto
2020, per il conferimento dei patentini di abilitazione alla condotta di generatori di vapore e comunque per le finalità 
indicate nel presente Avviso, ed avverrà a cura delle persone preposte al relativo procedimento, con l’utilizzo di
procedure anche informatizzate, nei modi e nei limiti necessari per perseguire le finalità di cui alla presente
procedura, anche in caso di eventuale comunicazione a terzi. Il conferimento di tali dati è necessario per consentire
l’espletamento della procedura; la loro mancata indicazione può precludere tale verifica e l’espletamento della stessa.
La base giuridica del trattamento di cui all’art. 6, par. 3, lett. B) del GDPR si rinviene nel D.M. 7 Agosto 2020 (G.U.
N° 242 del 30/09/2020). Gli interessati hanno il diritto di ottenere dall’INL, nei casi previsti, l’accesso ai dati personali
e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento
(artt. 15 e ss. Del GDPR), tramite raccomandata A/R, all’Ispettorato Nazionale del Lavoro, Piazza della Repubblica
59 00185 Roma, oppure a mezzo email all’indirizzo
segreteriacapoispettorato@ispettorato.gov.it o rivolgendosi al
DPO all’indirizzo
dpo.INL@ispettorato.gov.it . Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali a
loro riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dal GDPR hanno il diritto di proporre reclamo all’Autorità
Garante per la protezione dei dati personali.

I candidati ammessi saranno avvertiti del giorno, ora e luogo in cui dovranno presentarsi agli esami.